lunedì, luglio 02, 2012

Folate d'inferno e il buon Carogna che avanza, nottate in bianco e nero con pioggia a scrosci, un capolinea che si avvicina, e una nuova stazione coperta dai platani. Non vedo l'ora di rimboccarmi la sciarpa di lana sopra il naso e calcarmi lo zucchetto nero fino alla base del naso, per avanzare a mo' di ariete tra quadri svedesi intrecciati ma dai colori sfavillanti.

Nessun commento: