domenica, giugno 22, 2014

Arièccoci.

Nessuno ammetterà mai di essersi volutamente rinchiuso nella "fortezza facebook" perché non sa più che cosa dire (posto che abbia mai avuto veramente qualcosa da dire), o forse perché ha troppa paura di rivelare sé stesso e non incorrere più nel plauso degli altri. Il problema però non sono questi individui, il problema sono quelli come me che hanno lasciato una strada intimistica perché ritenuta ormai inadeguata, o più semplicemente perché la dimensione personale era divenuta troppo dolorosa. Basta proclami, questo spazio è mio e tornerò ad usarlo come la migliore delle stanze del mio appartamento (che in realtà sono due: il gabinetto e il salotto. Chi vincerà?)

Nessun commento: