lunedì, giugno 25, 2012

La nazionale ha vinto, e io me ne sbatto ampiamente i cosiddetti. Vorrei vincere un viaggio a capo Nord e surgelarmi corpo e pensieri per un pò, il caldo mi danneggia intimamente come uomo e come pensatore pazzo. Sto sperimentando le meraviglie della nuova linea di metropolitana romana, lacosiddetta B1; quella, per intenderci, dove i treni sono sempre in ritardo perché, sembra, il numero dei treni stessi non è stato incrementato nonostante le nuove stazioni. Che vuoi farci, almeno c'è l'aria condizionata. Sul freccia rossa.

Nessun commento: