sabato, agosto 12, 2006

Gesticolare..


Ora come allora, le mie mani vivono di vita propria. Descrivono in maniera spesso frenetica i miei stati d' animo, raccontano storie parallele e spesso divagano. Lo sguardo è rimasto molto simile: tendo ad assumere un' aria da cane bastonato, alcuni( e) hanno sostenuto trattarsi di tendenza al vittimismo. forse è solo timidezza, incapacità di aggredire i miei interlocutori.
Tant'è . giudicate voi( rivolgendomi a chi mi conosce), oppure godetevi questa foto di bimbo senza pensare che sia io. Anche perchè mi sono guastato parecchio col crescere...

6 commenti:

liquerizia ha detto...

di persona non ti ho mai visto, ma non mi sembra che tu ti sia guastato!

Scalia ha detto...

Beh... LeCannù è sempre un bel tipo.
Au trec!

LeCannu ha detto...

Scalia parla con l' affetto del fratello, ma comunque mi sono guastato.. Vorrei avere il viso paffutello di allora, invece di questa selce spigolosa che mi ritovo!

Ciao ad entrambi, buona domenica!

@scalìa: ieri sera sono uscito con valerio ed un suo amico erasmus, alberto. Birra itinerante per trastevere, come piace a noi. Serata molto piacevole.

Au trec tricchettrà!

Anonimo ha detto...

ma ciao , ma che bel paciocco!!Certamente ti sei guastato a confrontare la tua foto di allora con le foto di ora , eri proprio un bel pischelletto!!!!E già si vedeva cmq la tua indole di attore.
Hai visto , anche io ho visitato il tuo blogghe, saluti Vuvlia1

LeCannu ha detto...

Ciao vulvia,

grazie di esser passata! come stai?
Anche tu intrappolata nell' estate romana?

A presto, ciao dal Cannù

Madame LeCannu ha detto...

Bello de casa!!